Archivi del mese: settembre 2014

LA “TOGLI PUNTI”! – Responsabilità dei magistrati

giudice1

 

TITOLO:   Patente a punti per i magistrati!

OBIETTIVO DELLA PROPOSTA: Rispettare  l’indipendenza dei giudici sotto il profilo della loro discrezionalità, garantendo ai medesimi serenità nel giudizio ed ai cittadini che chiedono giustizia la garanzia che la diligenza del giudice sarà valutata sulla base di un patentino di valutazione a punti!
Evitiamo la “giustizia difensiva” dopo i pericoli che vediamo essersi prospettati dopo la purtroppo ben nota “medicina difensiva”!

OGGETTO: Il monte punti sul patentino si rinnova ogni 10 anni e, i punti residui si accumulano con i nuovi!  I punti verranno detratti soltanto a seguito di giudizio disciplinare terminato con accertata responsabilità del magistrato.
Il cittadino, invece, potrà vedersi riconoscere immediatamente in sede civile, se ottiene ragione, un risarcimento dallo Stato, il quale però non si rivarrà immediatamente sul magistrato responsabile, ma tramite il meccanismo del patentino a punti potrà instaurare con il giudice un rapporto di compensazione DEBITO(torto nel giudizio)/ CREDITO (punti accumulati)!
Solo a fine carriera il rapporto di compensazione verrà liquidato in attivo o in passivo, a seconda della diligenza del singolo magistrato!

COSTI – BENEFICI STIMATI: L’idea di garantire la serenità e libertà di valutazione del magistrato è fondamentale ad evitare la “giustizia difensiva”!! Ma al contempo serve ai cittadini una garanzia che gli operatori della giustizia agiscano con senso di responsabilità, professionalità e diligenza nei giudizi!

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...Loading...

“IL RICICLO FAI DA TE” – Rifiuti urbani

rifiuti

TITOLO:  RIDUCIAMO L’ACCUMULO DI RIFIUTI URBANI!

OBIETTIVO DELLA PROPOSTA: Creare un sistema di benefici per il consumatore laddove decida di contribuire fattivamente al ciclo di gestione o pre-smaltimento dei rifiuti urbani.

OGGETTO:  Meccanismo di detrazioni sulla tassa rifiuti laddove si presenti ricevuta rilasciata dai soggetti competenti alla raccolta dei rifiuti (ex: Roma – Punti di raccolta Ama s.p.a.) –  Il cittadino un numero ridotto di volte al mese (ad. es. 2) potrebbe trasportare la  differenziata presso punti di raccolta sparsi per la città ed appositamente istituiti dal Comune e, facendo rilasciare una ricevuta timbrata, avrebbe diritto ad una detrazione percentuale sul pagamento della tassa rifiuti!

Presso il punto di raccolta più vicino vi saranno contenitori appositi e stand con dipendenti del servizio pubblico comunale di raccolta, i quali rilasceranno apposita ricevuta timbrata la quale darà diritto a sconti percentuali sulla tassa da pagare o al rilascio di tessere punti per accumulare premi o benefici!!

COSTI – BENEFICI STIMATI:   Ecco come ridurre l’accumulo dei rifiuti diminuendo il carico soprattutto nelle zone più periferiche e meno coperte dai servizi di raccolta!

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...Loading...

Registrati ed INSERISCI LA TUA PRIMA PROPOSTA DI PREVENZIONE NORMATIVA!

LA MATERIA LA SCEGLI TU! Rifiuti urbani, corruzione, criminalità organizzata, società partecipate… In tutti i SETTORI in cui, SECONDO TE, serve un INTERVENTO URGENTE non per rimediare….

…..MA PER PREVENIRE IL PROBLEMA!

https://www.facebook.com/preveniamoaldunque

SEGUICI ANCHE SU FB!